Take a fresh look at your lifestyle.

Migliori scarpe da corsa per iperpronatori e piedi piatti

Sono in molti i soggetti ad oggi affetti da iperpronazione e piedi piatti. La loro particolare condizione determina qualche difficoltà posturale e, se non adeguatamente corretta, può in qualche modo interferire anche con le attività quotidiane.

Una di queste potrebbe essere la pratica sportiva, magari il running. Per correre diventa quindi necessario scegliere delle scarpe adeguate. Ecco qualche suggerimento.

Migliori scarpe da corsa per iperpronatori e piedi piatti

Brooks Ravenna 10

Brooks Ravenna 10
Brooks Ravenna 10

Brooks Ravenna 10: ecco il primo modello di scarpa da running adatta agli iperpronatori che vogliamo suggerirvi in questa sede. La calzatura in questione ha tomaia e parte interna realizzata in tessuto mentre la suola è ovviamente confezionata in gomma.

A caratterizzare questo prodotto concorre innanzitutto l’ottimo sistema di ammortizzazione dell’intersuola (BioMoGo DNA abbinato a gomma molleggiata) nonché la leggerezza della scarpa.

I piedi vengono sostenuti inoltre dalla tecnologia Midfoot transition zone e dalla Diagonal rollbar, sistemi atti a normalizzare la postura, specialmente durante la corsa.

Il design delle Brooks Ravenna 10 infine è piacevole e moderno ed i colori tra cui è possibile scegliere sono in tutto 3.

Asics Gel Kayano 25

Asics Gel Kayano 25
Asics Gel Kayano 25

Le Asics Gel Kayano 25 sono interamente realizzate in materiale sintetico. La suola invece è ottenuta dalla lavorazione di gomme naturali. Si tratta di un prodotto molto leggero che ben si adatta alle esigenze degli iperpronatori che intendano percorrere lunghe distanze.

La calzatura in questione ha poi puntato molto sul concetto di confort e stabilità. Non è un caso infatti che l’intersuola goda di uno tra i più efficaci sistemi di ammortizzazione disponibili sul mercato: il FlyteFoam. Importante è anche l’impiego della tecnologia Metalclutch in corrispondenza del tallone. I progettisti hanno così risolto il problema che normalmente interessa gli iperpronatori: quello della stabilità.

Attualmente questa calzatura è presente in commercio in circa una ventina di colorazioni diverse.

Mizuno Wave Inspire 14

Mizuno Wave Inspire 14
Mizuno Wave Inspire 14

Passiamo adesso alle Mizuno Wave Inspire 14. Si tratta di un prodotto di altissima qualità oltre che particolarmente comodo. Gli iperpronatori non possono che elogiarne la capacità di supporto e di stabilizzazione del piede. Tali caratteristiche si devono soprattutto all’impiego di una tecnologia Wave a doppio ventaglio capace di garantire non soltanto il giusto sostegno ma anche un’ottima ammortizzazione dinamica.

La sensazione di confort che si prova indossando questa calzatura deriva invece dall’impiego di una particolare piastra posta all’interno della suola nonché della tecnologia Pebax r new.

Ottimo è infine il sistema di ventilazione e traspirazione. Piccolo valore aggiunto: ad oggi sul mercato esistono 3 diverse colorazioni di Mizuno Wave Inspire 14.

Nike WMNS Lunarglide 9

Nike WMNS Lunarglide 9
Nike WMNS Lunarglide 9

Le Nike WMNS Lunarglide 9 sono innanzitutto delle scarpe leggere, confortevoli ed adatte a percorrere lunghe distanze anche se si è affette da iperpronazione. Queste calzature sono inoltre particolarmente indicate per la corsa su pista o su asfalto.

Il prodotto qui in esame si caratterizza essenzialmente per la presenza di sistemi stabilizzanti ed ammortizzanti utili a correggere i difetti posturali derivanti dal piede piatto.

Abbiamo deciso di suggerirvi l’acquisto di queste scarpe anche perché la Nike è da tempo leader mondiale in fatto di correzione dell’iperpronazione. Inoltre, elemento magari secondario ma comunque degno di nota, il design di questa calzatura è particolarmente elegante e ricercato.

Asics GT 2000 8

Asics GT 2000 8
Asics GT 2000 8

Concludiamo quindi la nostra carrellata di consigli per gli acquisti proponendovi le Asics GT 2000 8. Si tratta di un prodotto caratterizzato da estremo confort ed innegabile stabilità, specialmente sulla lunga distanza. A rendere questo articolo particolarmente qualitativo concorre la presenza di inserti in rilievo realizzati in schiuma modellata compressa a densità tripla oltre che di un gel capace di ammortizzare e ridurre i dolori da impatto al suolo.

Un’altra chicca di queste scarpe è il sistema di allacciamento che evita lo sfregamento della scarpa sulla parte alta del piede. Attenzione però: è opinione diffusa che queste calzature diventino indicibilmente comode soltanto dopo qualche sessione di allenamento ma che, inizialmente almeno, siano un po’ più ostili.

Iperpronazione e piedi piatti: cosa c’è da sapere?

L’iperpronazione è un difetto molto comune. Chi ne è affetto ha una particolare conformazione degli arti inferiori.

Per capire in cosa essa consista osservate un piede “normale”. In prossimità della zona centrale della pianta, le ossa si inclinano verso l’alto dando origine ad una sorta di arco. Quest’arco può essere più o meno pronunciato, alto o basso insomma.

postura piede
postura piede

I piedi degli iperpronatori descrivono nella maggior parte dei casi una curva appena visibile o, in alternativa, possono essere del tutto piatti. Tale particolare conformazione fisica, per fortuna, non è invalidante. Tuttavia il soggetto affetto da iperpronazione tende spesso a camminare in maniera un po’ particolare, ossia ruotando i piedi verso la loro parte interna.

Se non siete proprio sicuri di avere questo problema eseguite in casa un semplicissimo test: bagnate i piedi, quindi poggiatevi per qualche minuto su una superficie piana che, ovviamente, sia anche asciutta. Guardate con attenzione l’impronta che avete lasciato: se questa è del tutto piatta e visibile vuol dire che appartenete alla grande famiglia degli iperpronatori, diversamente le ossa del vostro piede descrivono un normale arco alto.

Cause della pronazione e dell’iperpronazione

Il piede piatto può ad oggi generarsi a seguito di diverse patologie, avere origini genetiche, derivare da cause fisiologiche o dall’inconsapevole abitudine a perpetuare dei comportamenti in qualche modo nocivi alla salute ossea.

Tra le cause scatenanti dell’iperpronazione riconosciamo perciò innanzitutto l’obesità, l’invecchiamento, la presenza di particolari ferite, la rottura tendinea e l’uso frequente di scarpe scomode.

L’appiattimento del piede, prima di risultare evidente, si manifesta spesso con un dolore diffuso alla pianta, alla schiena o alla caviglia: è insomma questo l’ultimo grido di allarme del corpo.

Ad oggi è possibile prevenire l’insorgenza dell’iperpronazione mantenendo sotto controllo il peso forma, comprando soltanto scarpe comode e, dietro prescrizione medica, utilizzando insertiplantari come questo ottimo prodotto.

Scarpe da running per iperpronatori: tutte le caratteristiche di supporto

Gli iperpronatori, lo dicevamo già in apertura, necessitano di scarpe particolari soprattutto se vogliono dedicarsi al running. Tali calzature non hanno niente di anomalo e difficilmente possono essere distinte da altri prodotti destinati ad utenti privi di difetti posturali. Insomma: se non volete che nessuno sappia del vostro problema basterà soltanto non farne parola ed indossare le scarpe giuste.

Come sono fatte le scarpe giuste? Beh, innanzitutto devono avere un sistema di ammortizzazione molto efficace opportunamente piazzato nell’intersuola ed in prossimità del tallone. Uno dei problemi principali per chi corre pur avendo dei piedi piatti è infatti la difficoltà a reggere il contraccolpo derivante dall’impatto a velocità sul suolo.

Inoltre le scarpe per iperpronatori devono essere costruite in modo da stabilizzare il piede, ossia da compensare la naturale tendenza del soggetto ad inclinarlo verso l’interno.

Utilissima è infine la possibilità di controllare il movimento rotatorio in eccesso. Per correggerlo dovrete comprare delle scarpe da running A4. Grazie ad un acquisto mirato sarete infatti in grado di correre esattamente come gli altri, senza accusare dolori o fastidi di sorta e senza aggravare la vostra condizione fisica.